• italiano
  • inglese
  • giapponese
  • francese
  • tedesco
  • spagnolo
  • cinese
  • russo
La Gemella diversa – Lucio Schiavon

Dal 22 ottobre al 14 novembre 2010, si terrà a Venezia, nelle affascinanti sale di Palazzetto Tito, un’esposizione di Lucio Schiavon dal nome “ La gemella diversa”. La scelta del titolo di questa esposizione è nata dal pensiero che Schiavon ha della città di Venezia, importante centro storico e artistico lagunare, e della città di Mestre , centro metropolitano e urbano, collegato a Venezia dal famoso Ponte della Libertà. Le due città venete, che entrambe si affacciano sulle acque del Mar Adriatico, sono considerate da Schiavon tanto vicine fisicamente, quanto lontane negli stili e negli sviluppi culturali e industriali di entrambe. Quello su cui riflette l’artista non è tanto la trasformazione nel corso degli anni delle due città, ma su come i Veneziani lagunari abituati a monumenti storici, chiese, ponti maestosi e palazzi ornamentali, possano costruirsi un’identità, nella terraferma dove la vita è diversa, dove lo stile architettonico della città è diverso e dove si respira un’aria più metropolitana. E lo stesso si può dire di chi è abituato alla terraferma che si trova circondato in una realtà che non è la sua, fatta di stile, arte e turismo, tralasciando così quello stile urbano. L’esposizione a Palazzo Tito, quindi, ha lo scopo di mostrare le due città unite tra loro perché vicine fisicamente e la loro diversità negli stili, e nelle opportunità che ognuna di esse offre.


“La gemella diversa” - Lucio Schiavon
Fondazione Bevilacqua La Masa
Palazzetto Tito, Dorsoduro 2826
Venezia
22 ottobre – 14 novembre 2010
Orari: da mercoledì a domenica dalle ore 10.30 alle 17.30; lunedì e martedì chiuso