• italiano
  • inglese
  • giapponese
  • francese
  • tedesco
  • spagnolo
  • cinese
  • russo
Le forme del Moderno – Scultura a Ca’ Pesaro. Da Medardo Rossi a Viani, da Rodin ad Arturo Martini

Dal 5 marzo al 25 luglio 2010, la prestigiosa sede di Ca’Pesaro, propone al pubblico amante dell’arte scultorea un’interessante mostra : Le forme del Moderno– Scultura a Ca’ Pesaro. Da Medardo Rossi a Viani, da Rodin ad Arturo Martini.
Il museo propone un percorso rinnovato e coinvolgente, che si realizza a partire dall’androne longheniano del piano terra, per poi svilupparsi nelle sfarzose sale del secondo piano, in un’atmosfera monumentale e luminosa, che ben si presta all’esposizione di opere, che sono rimaste inedite al pubblico per diverso tempo. La mostra suggerisce anche interessanti accostamenti di sculture e tele, come l’opera di Giulio Aristide Sartorio. “il Ciclo della Vita”, nel tentativo di creare un continuo dialogo tra forme e linguaggi differenti.
L’esposizione del primo piano ( tema polarità del corpo) vede protagoniste sei imponenti statue, che rappresentano la forma umana femminile e maschile. Il secondo piano ( tema forma sinuosa ) accoglie l’opera monumentale di Aristide di Sartorio, il “Ciclo della Vita” ( 240 m, 14 pannelli, 128 figure), che viene accompagnata da alcune sculture, che richiamano linee classiche raggiungendo nuove evoluzioni, tra queste : il Pensatore ( 1880), dai Borghesi di Calais (1886) di Rodin, la Resurrezione (1904) di Bistolfi, la Nuvola di de Toffoli (1955).Seguono le opere del saloncino (tema forme – informe) dove le sculture seguono linee stilizzate, che richiamano la materia e cerano un contatto con le opere pittoriche. Nell’ultima area, la saletta ( tema lo sguardo cieco) si possono ammirare le opere di tre importanti maestri : Medardo Rosso, Adolfo Wildt e Arturo Martini.

Ca' Pesaro,Venezia
Santa Croce, 2076
Orario 10,00/17,00 (biglietteria 10,00/16,00), chiuso lunedì e 1.V