• italiano
  • inglese
  • giapponese
  • francese
  • tedesco
  • spagnolo
  • cinese
  • russo

Part Time

Sono diverse le persone, che per esigenze familiari o personali, decidono di lavorare con orario ridotto.

Il lavoro part-time viene comunque riconosciuto dal nostro ordinamento, che ne regola il trattamento da parte del datore di lavoro. In questa sezione andremo a vedere con precisione cosa prevede il contratto del lavoro a tempo parziale.

Con part time si intende un lavoro a tempo parziale rispetto a quello ordinario previsto, ossia con durata inferiore alle 40 ore normali.

Secondo l'ordinamento (d.lgs. 25-2-2000 n.61 modificato dapprima dal d.lgs. n.100 del 2001, poi dall'art. 46 del d. lgs. 276 del 2003) esistono tre forme di contratto lavorativo:

Orizzontale: prevede una riduzione dell'orario giornaliero rispetto a quello normale.

Verticale: quando l'attività viene svolta a tempo pieno, ma solo in alcuni giorni della settimana, del mese o dell'anno.

Misto: che comprende sia il sistema orizzontale che verticale.

Il contratto deve essere stipulato in forma scritta e deve indicare con precisione la durata della prestazione lavorativa, dell'orario previsto e la mansione da svolgere.

Entro 30 gg dalla stipula del contratto il datore di lavoro ha l'obbligo di inviare copia del contratto ai centri per l'impiego.

Il contratto a tempo parziale è compatibile con il rapporto di apprendistato ed il contratto di formazione.

Trasformazione del forma contrattuale: il lavoratore che svolga attività a tempo parziale, può richiedere al datore di lavoro, di trasformare il contratto da part-time a tempo pieno e viceversa, tale richiesta può essere fatta anche dal datore di lavoro.